GOSSIPRISPOSTECOMMENTICHI SIAMOAVATARPRIVACY
   
 

Giovedì 24 maggio 2018


BREAKING NEWS

Il MISE approva l'iperammortamento per le vending machine!

Il MISE ha appena pubblicato la circolare direttoriale del 23 maggio 2018 n. 177355 che, nel fornire chiarimenti sull’applicazione del beneficio dell’iperammortamento, lo estende espressamente anche ai distributori automatici.
Viene così premiato il lavoro di CONFIDA, che da due anni, con impegno e caparbietà, ha spiegato in tutte le sedi istituzionali che le nuove tecnologie del vending rispettano i requisiti previsti dal Piano Nazionale “Impresa 4.0” del Ministero dello Sviluppo Economico e che quindi sono idonee a godere dell’iperammortamento.
La circolare del MISE (clicca qui per leggerla) prevede infatti al punto 2) L’Applicabilità dell’iperammortamento per i “Distributori automatici di prodotti finiti e/o per la somministrazione di alimenti e bevande” assimilandoli, agli effetti della disciplina dell’iperammortamento, ai “magazzini automatizzati interconnessi ai sistemi gestionali di fabbrica” e, quindi, ricondotti al punto 12 del primo gruppo dell’allegato A del Provvedimento.
La circolare descrive i requisiti oggettivi di applicabilità del regime agevolativo e a questo riguardo CONFIDA realizzerà a breve una circolare esplicativa al fine di fornire agli associati tutte le opportune informazioni.


 

Grandi appalti > Gruppo Argenta colpisce ancora. Suo l'appalto nazionale ENI...

Ci arrivano in queste ore alcune conferme sul risultato dell'attesissimo appalto ENI, un gigante da un milione di battute mese, che da solo vale il fatturato di una gestione che entrerebbe nella TOP 100 italiane... Gruppo Argenta, già sugli scudi per la conferma di Generali, dovrebbe festeggiare il rinnovo dell'appalto.
Il grande gruppo, dopo la cessione a Selecta, riesce quantomeno a mantenere intatti i gioielli della corona e garantirsi una presenza in due importanti realtà italiane. Un biglietto da visita che dovrebbe soddisfare gli svizzeri, visto che è la tipologia di appalto in cui Selecta è presente in tutta Europa...

Cena di Gala Venditalia > Ancora posti disponibili per l'evento allo Spirit de Milan...

Venditalia 2018 sta andando davvero bene, quasi 14.000 mq saranno occupati da circa 290 marchi, il record assoluto della manifestazione. Non ci sono più spazi per gli espositori, ma però sono ancora disponibili circa 150 posti per la Cena di Gala di venerdì 8 giugno. Dopo il grande successo della scorsa edizione, c'è grande attesa anche per l'evento di quest'anno allo Spirit de Milan, uno stupendo spazio industriale convertito nel 2015 in uno dei locali più di tendenza della metropoli lombarda. Ci sarà ancora un catering di alto livello, un momento dedicato al charity e un entertainment internazionale (Magic and illusion live show). Lo Spirit de Milan è composto da due grandi sale comunicanti e tutti gli ospiti, così come nell'edizione precedente, potranno vedere bene lo show anche grazie alla presenza di alcuni megaschermi.

Vending e alcol > Negli USA arriva BeerBox, il distributore di birre che ti apre la lattina

Negli Stati Uniti si sta guadagnando una certa notorietà BeerBox, un distributore automatico di birre in lattina pensato per festival musicali, concerti, eventi sportivi e grandi appuntamenti, che si presenta come un progetto a metà fra tecnologia e design. L’acquisto è semplicissimo: basta scorrere la carta di credito o avvicinare il proprio iPhone (supporta anche Apple Pay) per pagare e scegliere la propria lattina preferita.
BeerBox, lanciato da Bobby Gaafar, può immagazzinare fino a 150 lattine e accetta tutte le principali carte di credito statunitensi. La lattina esce già aperta e con una temperatura di 2 gradi centigradi, anche meno, bella ghiacciata e pronta per il consumo. Fra il pagamento e l’“emersione” della lattina ci vogliono una quarantina di secondi.
BeerBox è stata sviluppata in collaborazione con Intelligent Product Solution: la soluzione che apre la lattina, assicura il senior director Ralph Cassara, è stata una vera scommessa, ma consente la vendita nel corso di concerti e show, dove non è possibile accedere all'evento con confezioni chiuse...


 

Mercoledì 23 maggio 2018

Nomisma > pubblicato il Coffee Monitor 2018. Usi e consumi della bevanda più amata

Il caffè resta un driver importantissimo per il vending! Il dato emerge anche da un'importante ricerca sugli usi e consumi degli italiani in relazione alla bevanda più amata. Impressionanti i dati emersi da questo studio. Il 95% della popolazione presa a riferimento beve caffè in modo abituale e ben l'89% dichiara di averlo bevuto nelle ultime 24 ore.
L'espresso vince a mani basse e viene scelto dal 93% dei consumatori di caffè. Residuale la percentuale di chi predilige il caffè americano, orzo o altre tipologie.
Chi consuma caffè espresso beve principalmente 1 o 2 tazzine al giorno (58%) e preferisce la mattina come momento di consumo.
l consumo di caffè espresso è “multi-luogo”, ma tra i luoghi di consumo più importanti figurano anche i bar, oltre al posto di lavoro. Il 48% di chi ha consumato caffè negli ultimi 12 mesi l’ha fatto in ufficio. E' un dato impressionante se si pensa che parliamo del 95% della popolazione attiva.
Interessante anche il dato relativo alla spesa annua pro-capite per l caffè: sono ben 260 euro.
Un ampio approfondimento sullo studio è disponibile sul sito di Nomisma (clicca qui per il PDF).

La Volvo elimina dai distributori automatici i bicchieri di plastica non riciclabili...

Continuano gli annunci di aziende di primo piano (la prima è stata Sky) sull'abolizione dei prodotti in plastica monouso. In tutte le sedi della Volvo Cars in Svezia, Cina, Belgio, Stati Uniti e Malesia, dalla fine dell'anno spariranno infatti i bicchieri di plastica monouso dalle vending machine. Il progetto riguarda anche le mense, i ristoranti, il catering durante gli eventi e perfino alcuni articoli di cancelleria negli uffici, per essere rimpiazzati da oggetti biodegradabili, in carta, legno e bio-plastica.
Parliamo di oltre 20 milioni tra bicchieri, bottigliette e posate, per un totale di 150 tonnellate di oggetti in plastica monouso che verranno eliminate. Questa operazione riguarda circa 500 oggetti all'anno per dipendente.

Lisa Emelia Svensson, coordinatrice del programma degli ecosistemi marini e costieri dell'ONU ha commentato: "Accogliamo con grande favore l'iniziativa di Volvo Cars volta a ridurre e quindi impedire del tutto l'impiego di plastiche monouso al suo interno. È ammirevole che la Casa dia il buon esempio in modo concreto, iniziative da parte del settore privato sono essenziali per fare progressi nella lotta contro l'inquinamento da materie plastiche e per aumentare il livello di consapevolezza del problema”.


SpecialCoffee ha inaugurato una  linea per il confezionamento di cialde in carta filtro

Per il segmento del caffè porzionato, SpecialCoffee ha da sempre fortemente creduto nel valore delle cialde in carta filtro. Scegliere la cialda significa: gustare tutto il piacere dell’autentico espresso italiano, qualità costante nel tempo, semplicità, praticità e velocità d’uso, pulizia e niente spreco. E, assumendo un atteggiamento sostenibile e consapevole, buone pratiche per ridurre le quantità di rifiuti plastici nella vita di tutti i giorni.
Oltre ad essere meno dannosa per la nostra salute (evita qualsiasi problema di furani e ftalati, elementi nocivi per l’organismo), la cialda (rispetto alle capsule in plastica o alluminio) è eco-friendly: ha un basso impatto ambientale, è compostabile (può essere gettata nell’umido) e non ha problemi di smaltimento perché composta da materiali completamente biodegradabili! Per questo SpecialCoffee da pochi mesi ha inaugurato una nuova linea per il confezionamento di caffè in cialde (IMA CA6).
Per arricchire l’offerta SpecialCoffee, è in arrivo sul mercato una nuova miscela di caffè porzionato in cialda: Cialda Espresso Premium che si aggiunge alla storica Cialda Espresso per creare, anzi migliorare, l’esperienza di un buon espresso. La nuova Cialda Espresso Premium porta in tazza innovazione e tradizione, velocità e ritualità, globalità e origine, qualità e sostenibilità. Integra l’innovazione con l’esperienza sempre più premium e di tendenza del caffè porzionato, in linea con gli stili di vita contemporanei. Accompagna il consumatore alla scoperta di una nuova e più particolare esperienza di gusto, autentica e unica.


 

Martedì 22 maggio 2018

L'Oscar del Bilancio premia le TOP 25 del vending italiano...

E’ stata pubblicata ieri l’ultima classifica “Oscar di Bilancio” delle top 25 società del settore delle macchine distributrici di bevande calde e fredde e di snack compilata annualmente da Vending Magazine ormai dal 2001.
La ricerca è stata condotta da Cerved sui bilanci 2016 delle prime 100 aziende di gestione italiane per ricavi (studio Accenture/Confida) , che quell’anno hanno registrato un fatturato complessivo di 2,25 miliardi di euro per un totale di quasi 6,3 miliardi di consumazioni. Tra le top 100 per fatturato, vengono scelte poi le migliori 25, sulla base di una serie di parametri e cioé: l’incremento percentuale dei ricavi rispetto all’anno precedente, il Roi, il Ros, il margine di ebitda sul fatturato e il rapporto tra oneri finanziari e fatturato. Ogni parametro è stato ponderato al 20%. Sono stati poi normalizzati i valori in una scala da 0 a 100, tenendo conto del risultato di ogni azienda rispetto ai valori minimi e massini di quelle esaminate.
La graduatoria delle aziende “Oscar del Bilancio” su base fatturato 2016 vede ai primi 5 posti: Serenissima Distribuzione con un punteggio di 79,46 (in una scala da 0 a 100), Deltavending (79,32), Novagest (77,54), Schio Distributori Automatici (75,95) e GR-Generale Ristorazione (75,89).
Solo una azienda delle prime dieci delle top 100 del vending italiano per fatturato 2016 entra nella classifica degli “Oscar del Bilancio”: Gruppo Illiria, quinta nelle “Top 100” e ventesima della graduatoria degli Oscar. Questa situazione è dovuta, probabilmente, anche all’impatto negativo sul conto economico di molte società delle sanzioni erogate dall’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato.
L'intero studio è stato pubblicato on-line dal media partner Bee Beez (clicca qui)

Financial Times> Caffè Borbone è una delle 1000 aziende europee a maggiore crescita

Il prestigioso "FT 1000 Europe's Fastest Growing Comapnies 2018", l'elenco delle mille aziende europee che hanno raggiunto la più alta percentuale di crescita dei ricavi tra il 2013 e il 2016, ha visto l'ingresso anche di una nota torrefazione italiana: L'Aromatika Srl, titolare del marchio Caffè Borbone. L'azienda campana è riuscita ad entrare in classifica grazie ad un aumento del fatturato del 155% e un CAGR (tasso di crescita annuale composta) del 36,6%.

Vending e cultura > ARD abbatte con il furgone una colonna storica a Vicenza...

Ha fatto molto rumore (in tutti i sensi) una retromarcia sbagliata di un ARD a Vicenza dopo aver rifornito una biblioteca del centro. Non si è accorto che un'anta della cancellata era aperta e colpendola ha abbattuto una colonna posta sotto il vincolo della Soprintendenza come opera di valore storico... A completare l'episodio sfortunato, passava di lì con il suo nipotino nientemeno che il Commissario della polizia locale, che è subito intervenuto avvisando le autorità... Insomma una giornata da dimenticare per l'ARD, per fortuna che nessuno si è fatto male...


PIEROPAN - FONTE "IL GIORNALE DI VICENZA"

Lunedì 21 maggio 2018

Caffè Borbone si dissocia e abbandona la casa del Grande Fratello...

Con un comunicato pubblicato sul sito e su tutti i canali social, Caffè Borbone ha deciso di abbandonare la sua sponsorizzazione del Grande Fratello. La trasmissione, definita da Codacons un "circo degli orrori", è a questo punto a serio rischio chiusura, dopo che diverse aziende (sono ormai 15) hanno fatto mancare il loro sostegno...
Ecco il comunicato: "E’ vero, non abbiamo reagito d’impulso ai fatti accaduti nella edizione corrente del “Grande Fratello” come personalmente avremmo voluto fare. Una società ha le sue regole e modalità per assumere le proprie decisioni, soprattutto quando segnano una cesura netta verso esperienze che, sulla scorta della passata collaborazione con il Grande Fratello, ritenevamo non potessero giungere a tali comportamenti assolutamente inaccettabili. Caffè Borbone, nella sua veste di sponsor e quindi assolutamente estraneo alle dinamiche, atti e dialoghi della trasmissione, si dissocia e abbandona la casa del Grande Fratello.
Nulla, nemmeno un reality – che proprio come tale vuole rappresentare la ‘vita reale’ - può permettersi di transigere dal reciproco rispetto e correttezza. In un periodo di drammatici atti di violenza verso il mondo femminile, non vogliamo essere di supporto a messaggi che tollerino la benché minima prevaricazione, qualunque essa sia.
Caffè Borbone è azienda che da sempre si rivolge alle donne, è donna il nostro nuovo amministratore delegato, è forte la presenza femminile tra i nostri impiegati: tutti in armonia e nel massimo rispetto reciproco, un valore che da sempre accompagna la nostra quotidianità".

SAVE OCS > Poste italiane punta sull'e-commerce. 100 milioni di pacchi nel 2022

Povero OCS, non bastava Amazon e le continue classifiche che mostrano che il pacco più spedito è quello delle cialde del caffè. Ora ci si mette anche Poste Italiane, decisa ad entrare nel mondo dell'e-commerce attraverso la distribuzione automatica di pacchi in 350 “locker point”, punti di ritiro situati nei supermercati, nei centri commerciali e nei negozi. Una rete capillare ideata per andare incontro alle esigenze dei consumatori.
L’obiettivo è proseguire con la crescita delle consegne, arrivando a 50 milioni di pacchi nel 2018 e fino a 100 milioni con traguardo 2022. Urgono nuovi modelli di business OCS...

Scuole senza zucchero in Svizzera. Approvato un decreto contro il vending...

Tutti i distributori automatici con bevande zuccherate, cioccolato e altri dolciumi devono sparire dalle scuole in Vallese ed essere sostituiti con prodotti "sani e locali", quali la frutta. Lo chiede un postulato approvato oggi dal Gran consiglio vallesano con 74 voti contro 43 e un astenuto. Presentato da quattro deputati appartenenti a diversi partiti, il postulato afferma che i distributori e il loro contenuto dolce "favoriscono il consumo inutile di merendine", incitano i giovani a "consumare in modo eccessivo" tali prodotti e contribuiscono allo sviluppo di carie e malattie.
Contro la proposta si sono schierati diversi granconsiglieri, secondo cui la questione è di competenza esclusiva dei comuni e dei direttori degli istituti scolastici. Il testo è stato trasmesso al Consiglio di Stato.
Il Canton Vallese è quello al confine con l'Italia...

 

Venerdì 18 maggio 2018

Formazione tecnica > Trivending ospita la Bianchi Academy e fa il tutto esaurito...

Bianchi Vending qualche anno fa ha creato una Academy per offrire a tutti i suoi clienti un servizio sempre più  puntuale e utile per il business. Per la prima volta dalla sua fondazione, Bianchi Academy ha ospitato i suoi corsi presso una sede esterna scegliendo il rivenditore ufficiale per il triveneto. La prima giornata (ne seguiranno altre) ha riscosso un ampio successo, facendo segnare il tutto esaurito in Trivending. L'interesse per la corretta gestione dei modelli più evoluti delle macchine Bianchi e il giusto rapporto tra strategie d'impresa e forza tecnica, sono temi di fondamentale importanza per il vending del ventunesimo secolo ed entrambi sono stati affrontati durante questa giornata d'incontro.
Il grande afflusso di gestori è un segnale evidente di come oggi nella distribuzione automatica sia presente un hardware molto più evoluto (macchine e sistemi) e i service ufficiali iniziano ad assumere un'importanza cruciale, visto che garantiscono un livello di formazione e di assistenza che non è certamente replicabile dal cosiddetto "mercato parallelo"...

Design e vending> I bicchieri da caffè Bibo ridisegnati dagli studenti ...

28 studenti del corso di Studi in Design dall’Innovation Design Lab (IDLab) del Politecnico di Torino hanno avuto la possibilità di visitare la sede aziendale di Bibo e apprendere opportunità, limiti ed esigenze del vending, analizzarne lo scenario e ricevere un brief per  sviluppare un concept innovativo per un bicchiere monouso agendo sul design di prodotto, di servizio e di comunicazione. I futuri designer hanno dunque riflettuto su un prodotto di uso comune, legato a piacevoli momenti di pausa e soggetto a una serie di vincoli tecnici inerenti la funzionalità dell’oggetto stesso all’interno dei distributori automatici.
Il risultato è uno studio articolato in 12 progetti prototipati, che toccano la comunicazione e il marketing, indagano le emozioni e gli aspetti funzionali della pausa caffè, l’evoluzione e l’utilizzo delle forme delle tazzine e restituiscono una nuova lettura del mondo delle bevande calde, anche attraverso i contenitori e gli strumenti usati per la preparazione. I progetti sono stati in mostra (Break/cups dal 10 al 12 maggio) alla Sala delle Colonne del Castello del Valentino.

Il professor Paolo Tamborrini, Coordinatore del Corso di Studi in Design del Politecnico ha commentato: "L’esito estremamente positivo del workshop Break/cups dimostra ancora una volta che la collaborazione tra il mondo universitario e quello imprenditoriale sia una strada da perseguire con sempre maggiore impegno, da una parte per garantire una formazione capace di gestire le istanze produttive, sociali, ambientali ed economiche del futuro, e dall’altra per offrire alle imprese innovativi punti di vista e nuove opportunità in mercati internazionali sempre più competitivi e sostenibili”.

Accenture Interactive è stata nominata “il più grande network digitale al mondo”

Ad Age ha nominato Accenture Interactive “il più grande network digitale al mondo”, nel suo Agency Report 2018, per il terzo anno consecutivo. Lo studio si basa sulla valutazione di oltre 600 agenzie, network e società.
La ricerca annuale Agency Report di Ad Age traccia una classifica delle agenzie in base al fatturato per il 2017 a livello mondiale e negli Stati Uniti. Tra i network digitali, Accenture Interactive ha registrato il fatturato maggiore a livello mondiale, pari a 6,5 miliardi di dollari per l’esercizio 2017 di Accenture (chiuso il 31 agosto 2017), che corrisponde a una crescita del 35% rispetto all’anno precedente.
Accenture Interactive si è classificata come segue:
• 1° – tra i 15 maggiori network digitali al mondo
• 1° – tra i 25 maggiori network consolidati al mondo
• 6° – tra le 25 maggiori agenzie al mondo

Alessandro Diana, responsabile Accenture Interactive, ha dichiarato: “Il futuro si gioca tutto nella creazione di customer experience eccellenti. Oggi i brand sono caratterizzati da una serie di esperienze interconnesse che i consumatori sperimentano attraverso diversi canali, sempre più digitali. I nostri servizi si fondano su un mix di competenze molto ampio, in grado di supportare in modo olistico i brand nella costruzione di un insieme di interazioni rilevanti con i propri consumatori, che noi chiamiamo human branded experience. Sono profondamente grato ai nostri clienti e al nostro team, a cui vanno tutti i meriti di questo successo.”

 

Giovedì 17 maggio 2018

Flo presenta Gea, la capsula caffè riciclabile con i rifiuti umidi organici...

Flo SpA, tra i maggiori produttori europei di packaging per alimenti, è orgogliosa di presentare al mercato Gea, una capsula caffè biodegradabile e compostabile nata dalla partnership con NatureWorks LLC, società leader nella produzione di biopolimeri. La soluzione proposta da Flo, è una capsula compostabile da gettare nell’umido, agevolando lo smaltimento del caffè e restituendo al contempo un fertilizzante eccezionale all’agricoltura.
Gea è interamente composta da PLA Ingeo™, un biopolimero tecnico prodotto da NatureWorks, derivante da risorse vegetali rinnovabili. Ingeo™ è certificato per sistemi di compostaggio industriale secondo lo standard europeo EN-13432 e statunitense ASTM D6400-04.
Importante valore aggiunto di Gea, rispetto alle capsule compostabili sul mercato, è anche la sua caratteristica di barriera all’ossigeno atmosferico, che permette di preservare a lungo le qualità organolettiche del prodotto contenuto. Gusto e aroma del caffè sono così assicurati, soddisfacendo contemporaneamente le esigenze di consumatori e torrefattori
Le capsule Gea hanno brillantemente superato i test di industrializzazione e di riempimento presso importanti torrefattori partner di Flo e saranno disponibili sul mercato a partire da ottobre 2018.

Erika Simonazzi, direttrice marketing di Flo ha dichiarato: ”Gea rappresenta una nuova generazione di capsule, destinate a soddisfare le esigenze dei torrefattori e degli amanti del caffè, ma anche di chi è particolarmente sensibile alle tematiche ambientali legate alla gestione dei rifiuti – spiega  -. In qualità di produttori di packaging per alimenti siamo molto attenti a studiare il materiale giusto per l’utilizzo che se ne deve fare, in base alle esigenze ambientali ed ai dettami delle nuove regole dell’economia circolare”

Steve Davies, direttore commerciale di NatureWorks, spiega che: "Grazie alla collaborazione con Flo e alla sua capacità e passione dedite allo sviluppo di nuove tecnologie di packaging, siamo orgogliosi di aver contribuito alla nascita della prima capsula caffè compostabile prodotta al 100% con Ingeo™. Gea è il risultato di un processo di sviluppo congiunto della durata di due anni che ha portato alla creazione di una capsula compostabile tecnicamente evoluta che soddisfa i requisiti dei torrefattori più esigenti”.

EVOCA GROUP cresce nel comparto Ho.Re.Ca con l'acquisizione di Quality Espresso

EVOCA S.p.A. ha annunciato l’acquisizione dell’intero capitale sociale di Quality Espresso S.A. Questa acquisizione rafforza la posizione di EVOCA nel mercato Ho.Re.Ca. e permette di ampliare in modo significativo la gamma di macchine espresso manuali e di beneficiare dell’esperienza di Quality Espresso per gli sviluppi futuri. La competenza di QE nello sviluppo di tecnologie innovative, come la telemetria per la gamma di macchine professionali costituisce una base per l’arricchimento dell’offerta agli operatori professionali.
Con sede a Barcellona (Spagna), Quality Espresso S.A. è uno dei maggiori produttori di macchine da caffè professionali manuali e di accessori complementari per il settore HoReCa. L’azienda distribuisce in tutto il mondo attrezzature per caffè espresso coi marchi Futurmat, Visacrem, Italcrem e Mairali, e possiede il marchio Gaggia per la penisola iberica e per la maggior parte dei paesi di lingua spagnola in America Latina.

Andrea Zocchi, Amministratore Delegato di EVOCA S.p.A., ha dichiarato: “L’acquisizione di Quality Espresso rafforza la nostra strategia di sviluppo nel settore Ho.Re.Ca. e supporta il rilancio previsto per l’iconico marchio Gaggia. Siamo impazienti di avviare il processo di integrazione, che consentirà ad EVOCA di affacciarsi al mercato con una proposta arricchita in termini di competenze, prodotti e servizi di qualità, su scala globale”.

Jorge Roure Boada, Presidente del Consiglio di Amministrazione di Quality Espresso S.A., ha dichiarato: “Siamo lieti di aver raggiunto un accordo con EVOCA Group, che faciliterà l’espansione globale del nostro business e offrirà nuove opportunità per tutti i nostri dipendenti e clienti”.

Le patatine Pai da luglio saranno distribuite nel vending da Ferrero...

Pai, noto brand di Unichips, ha concluso un accordo di distribuzione con Ferrero Commerciale Italia. In base alla nuova intesa, chips e snacks Pai saranno distribuiti da Ferrero nel canale fuori casa (bar, chioschi, piccoli esercizi commerciali e ovviamente distribuzione automatica) a partire dal prossimo luglio.

Stefano Borghi, direttore generale commerciale Gruppo Unichips, ha dichiarato: "Siamo molto soddisfatti dell’accordo appena concluso, poiché consentirà ad un brand storico come Pai di rafforzare ulteriormente la sua presenza sul mercato italiano".

Alessandro d’Este, Presidente ed amministratore delegato di Ferrero Commerciale Italia ha aggiunto che: "Ferrero, attraverso questo accordo di distribuzione, rafforza la sua leadership di fatturato e di distribuzione nei canali dei consumi fuori casa che considera fondamentali per la propria crescita e strategici per il rapporto coi consumatori in Italia".

Mercoledì 16 maggio 2018

Nemmeno la neve ferma IVS, trimestrale in netta crescita. Pagati dividendi per 10 Mil.

Aspettavamo al varco i numeri di IVS. La neve di febbraio aveva creato diversi problemi e fermato i furgoni in molte regioni, quindi sospettavamo di trovarci davanti ad una crescita minore delle attese. Invece i bergamaschi non si smentiscono mai e ci hanno impedito di ironizzare sulla loro trimestrale. A questo punto sospettiamo lo facciano apposta, costringendoci per l'ennesima volta a parlare di ottimi numeri da parte di IVS...
Ecco gli highlights trimestrali:
Numero erogazioni: 213,4 milioni, +4,3% rispetto al 1° trimestre 2017
Il prezzo medio delle erogazioni è stato pari a Euro 46,4 centesimi, da 45,8 centesimi del 1° trim. 2017 (+1,3%).
Fatturato consolidato pari a Euro 107,3 milioni, in crescita del 6,1% rispetto a marzo 2017.
EBITDA Adjusted: Euro 24,4 milioni, in aumento del 3,1% rispetto al 31 marzo 2017, con un incidenza sul fatturato pari al 22,7%.
EBITDA Adjusted per giorni lavorativi, +4,2%
Utile netto di Gruppo pari a Euro 6,1 milioni (dopo utili di terzi per 0,3 milioni), +17,7%.
Utile netto rettificato, pari a Euro 6,8 milioni (dopo gli utili di terzi), +13,0%.
Posizione finanziaria netta: Euro -262,5 milioni, da Euro -254,1 milioni al 31 dicembre 2017, dopo pagamenti relativi a investimenti tecnici e acquisizioni nei primi tre mesi per complessivi Euro 24,4 milioni.
Perfezionate nel trimestre 2 acquisizioni in Italia per un valore di Euro 7,9 milioni.

Inoltre l’assemblea degli azionisti ha deliberato l’approvazione del bilancio d’esercizio per l’anno 2017 e del relativo bilancio consolidato e il pagamento di un dividendo ordinario pari a Euro 0,28 per ciascuna azione in circolazione alla data dell’assemblea, per un importo complessivo di Euro 10.906.697.

San Benedetto> On line il nuovo sito web dell'azienda di beverage ...

Acqua Minerale San Benedetto alza il sipario su una delle più importanti novità 2018: la nascita del nuovo sito www.sanbenedettofoodexcellence.com, un progetto digitale di respiro internazionale, dal posizionamento premium, che presenta l’offerta di eccellenza di San Benedetto per la ristorazione.
Il cuore del progetto è il web magazine, un hub di contenuti premium che, attraverso le due rubriche Sapori e Italia, I Love You , ripercorre i valori di San Benedetto, primo fra tutti l’Italianità, e abbraccia le esigenze di target differenti con le sezioni dedicate alla cucina e ai borghi più belli d’Italia.
Sapori è la rubrica che incontra i ristoranti, i relais e i locali di eccellenza che hanno scelto di accogliere i propri clienti con la qualità di Millennium Water Antica Fonte della Salute e San Benedetto Prestige Rose Edition. Da Cortina a Monopoli, da Camogli a Venezia, passando per Milano, Firenze e altre mete incantevoli dello Stivale, San Benedetto celebra le cucine più prestigiose.
Italia, I Love You è la rubrica del web magazine che suggerisce i più incantevoli itinerari alla scoperta di borghi, paesaggi e città che rappresentano l’eccellenza d’Italia. Un viaggio tra tradizioni, usi e costumi che caratterizzano la Penisola in tutta la sua unicità.
Segno di una crescita continua, questa nuova avventura è frutto del successo che negli ultimi anni l’azienda italiana leader nel mercato del beverage analcolico, ha ottenuto con la sua linea di prodotti rivolta alla ristorazione ed evidenzia come San Benedetto si mostri sempre più vicina alle esigenze di tutti i suoi clienti.
Questo nuovo progetto digitale si presenta in una veste grafica raffinata, con immagini premiumness e aspirazionali, in grado di condurre l’utente alla scoperta dei valori di eleganza, purezza e bellezza.
Una nuova straordinaria realtà San Benedetto dedicata all’eccellenza disponibile anche in lingua inglese per portare l’italianità, i sapori e il buon gusto di San Benedetto anche oltre confine.

Road to Venditalia 2018 > Spinel invita a scoprire BYE - Pad. 3 Stand D36 D38

Una delle chiavi del successo per ottenere un perfetto espresso è la macchina da caffè. Il team Spinel, dinamico e da sempre attento all’evoluzione del mercato, coniuga l’esperienza e l’innovazione tecnologica, offrendo al settore OCS il nuovo modello di macchina in capsula BYE.
L’affidabilità dei componenti utilizzati incontra la semplicità di funzionamento di un sistema tecnologico all’avanguardia. Spinel propone soluzioni personalizzabili in funzione di ogni specifica miscela: la nostra ossessione è soddisfare le esigenze dei professionisti del settore.
Per testare con mano e scoprire BYE in tutte le sue sfaccettature, Spinel vi aspetta a Venditalia 2018!
 

Martedì 15 maggio 2018

Federconsumatori lancia l'allarme dei 10 bath thailandesi con 10 anni di ritardo...

Al vending sembra incredibile, ma Federconsumatori ha rilanciato un allarme sulle monete simili ai 2 euro (bath thailandesi e scellini kenioti) per evitare che i cittadini possano essere truffati. In poche ore sono uscite decine di fonti su internet a rilanciare la notizia già pubblicata nel 2016. Purtroppo è sconsolante notare come viene trattato il vending. Su "Qui Finanza" (clicca qui) ad esempio, si dice espressamente che "la maggior parte dei distributori automatici, almeno quelli più obsoleti, non sarebbe neanche in grado di distinguere tra le due monete, molto simili per lega, colore e composizione, ma dal valore decisamente diverso".
Facciamo presente ai nostri lettori/consumatori, che il problema del bath thailandese nel vending è stato risolto da dieci anni e forse l'uno percento dei distributori automatici potrebbe avere ancora a bordo un sistema così vecchio e non aggiornato incapace di discriminare questa moneta.
Possibile che nessuno controlli mai le notizie che scrive...

Eventi e Fiere> Cibus, 82.000 visitatori a Parma per un'edizione da record...

Confermando tutte le attese, alla diciannovesima edizione di Cibus hanno partecipato 3.100 aziende alimentari che hanno presentato una grande quantità di prodotti nuovi (oltre 1.300) a circa 82 mila visitatori. Straordinaria la partecipazione degli operatori stranieri, che hanno chiuso molti accordi commerciali.
Presente tutta la filiera, dal campo al supermercato, con gli stand delle associazioni rappresentative del mondo agricolo e tante insegne della Grande distribuzione, italiana ed estera. Decine di convegni e workshop hanno preso in esame le tematiche legate al futuro del comparto agro-alimentare, attirando l’interesse di oltre 1.000 giornalisti, presenti tutte le testate nazionali, cartacee e televisive.
Un risultato raggiunto grazie alla collaborazione dinamica tra Fiere di Parma e Federalimentare, con il sostegno di ICE-Agenzia e il contributo fattivo delle Regioni.

“La soddisfazione delle aziende per questa edizione di Cibus è tangibile e prospettica –ha dichiarato Antonio Cellie, CEO di Fiere di Parma –perchè conferma le enormi potenzialità, fortunatamente ancora inespresse, del Made in Italy alimentare. Da un lato, i buyer di tutto il mondo non vedono l’ora di tornare a Parma per continuare a manutenere e rinnovare i propri assortimenti, dall’altra le nostre imprese sono altrettanto impazienti di proporre loro nuove e continue soluzioni per far mangiare sempre meglio i consumatori internazionali”.

Evoca Group presenterà a Venditalia 2018 la nuova APP Breasy...

Dopo le acquisizioni realizzate nel 2017, l’integrazione dei marchi Saeco, Gaggia, Ducale, Cafection, la nascita del nuovo marchio Newis e il rebranding realizzato alla fine dell’anno scorso, EVOCA si presenterà a Venditalia con l’offerta più completa del settore e con numerose novità.

Newis, il nuovo brand del Gruppo per i sistemi di pagamento e il mondo digitale, trasversale sui segmenti Vending, HoReCa e OCS, presenterà la piattaforma Cloud, che consente la gestione da remoto del parco macchine di tutti gli operatori. Inoltre, l’introduzione di Breasy, la nuova app di pagamento disponibile per piattaforma Android e iOS, cambierà il modo di fare acquisti da un distributore automatico. Grazie ad essa, il portafoglio elettronico, la chiavetta di pagamento e la selezione prodotto sono comodamente usufruibili dallo smartphone, per permettere un’esperienza d’acquisto totalmente innovativa e digitale. Tramite la tecnologia Bluetooth, Breasy dialoga con Hi!, il sistema cashless di Newis, oggi disponibile in tre versioni (Silver, Gold e Platinum), studiato per soddisfare le esigenze specifiche di ciascuna locazione.

Necta, brand che da sempre propone soluzioni tecnologiche all’avanguardia, rivolte sia all’operatore che al consumatore finale, ci stupirà con una nuova estetica, applicata su tutta la gamma. Verrà presentato Maestro, il nuovo freestanding del caldo, distributore Top di Gamma su cui viene effettuato un ulteriore step di innovazione in termini di elettronica, sia da un punto di vista hardware (microprocessore di ultima generazione), che software (nuova interfaccia utente con gestione evoluta). L’evento è anche l’occasione per rilanciare un segmento fondamentale come quello dei distributori a 8 spirali, grazie al lancio di Orchestra, un nuovo modello dotato di caratteristiche “green”, particolarmente attente al consumo energetico. A livello meccanico, il fiore all’occhiello del distributore sarà il nuovo vassoio modulare VistaShop, trasparente e rinforzato.

Lunedì 14 maggio 2018

Mario Toniutti eletto Vice Presidente di Confida per il quadriennio 2018-22

Venerdì si è completato l'ultimo tassello delle elezioni Confida per i prossimi 4 anni. Il neo Presidente eletto, Massimo Trapletti, aveva infatti la facoltà di nominare il Vice Presidente destinato a coadiuvare la sua attività e a sostituirlo nei casi espressamente previsti dallo statuto di Confida. La scelta è ricaduta su Mario Toniutti del Gruppo Gestori.
Mario Toniutti ricopre il ruolo di Direttore Generale e Vice Presidente del Gruppo Illiria Spa, è nel Consiglio Direttivo di Confida da diversi mandati e ha maturato una grande esperienza nel vending, settore in cui opera dal 1982, prima in Friul Matic, l'azienda di famiglia fondata dal padre Silvano (uno dei pionieri della distribuzione automatica - ex Coca Cola) e poi come socio di Gruppo Illiria.

Impulsi vending> il 32% degli acquisti, nei primi 5 secondi alla vending machine...

Un primo esperimento di Shopper Analytics (analisi del comportamento dei consumatori) applicato al settore del vending, è stato  condotto dall’Università Politecnica delle Marche insieme a CONFIDA. I risultati sono molto interessanti. Ad esempio si è scoperto che per acquistare un prodotto alle vending machine ci mettiamo mediamente 14 secondi e se indugiamo oltre 1 minuto si finisce per non acquistare più.
L’esperimento, illustrato da Emanuele Frontoni nel workshop "Il vending e l’esperienza d’acquisto del consumatore" ha utilizzato quattro telecamere RGB puntate su altrettanti distributori automatici, rispettivamente in un’università, un ospedale, un’area self service e un’azienda. il comportamento dei consumatore è stato monitorato per 12 settimane.
Secondo le rilevazioni, spiega il professor Frontoni: “più tempo si trascorre di fronte ai distributori automatici, meno si compra: il 32% degli acquisti, infatti, avviene nei primi 5 secondi, mentre soltanto il 2% dopo 60 secondi”. I dai emersi dallo studio dimostrano, inoltre, che “solo il 9,9% degli utenti acquista più di un prodotto – precisa Frontoni –. e che le interazioni calano drasticamente quando i consumatori si trovano di fronte a scomparti con prodotti esauriti: il numero degli utenti che si ferma al distributore automatico si riduce dell’8% e la quota degli acquisti scende addirittura del 43%. All’opposto, aumenta sensibilmente l’attrattività dei distributori di nuova generazione, specialmente quelli dotati di sistemi di pagamento cashless, che conquistano l’attenzione del 23% di utenti in più”.

LUTTO NEL MONDO DEL VENDING

E' venuto a mancare all'affetto dei suoi cari Angelo De Gradi, un pioniere del settore, molto conosciuto soprattutto nel periodo dei Post-Mix, dove gli sciroppi distribuiti da Cartosa a metà degli anni '70, erano uno dei prodotti di punta del nascente settore del vending. Lo staff di Fantavending esprime le più sentite condoglianze alla famiglia e ai tantissimi amici che aveva ancora nel settore...

Venerdì 11 maggio 2018

Appalti privati > Gruppo Argenta si porta a casa la nuova torre di Generali...

L'appalto vending di Generali è stato forse la più chiacchierata gara dell'ultimo lustro. Vinto da una società lombarda, poi acquisita da Gruppo Argenta, al tempo aveva smosso profondamente i già fragili equilibri in diverse regioni d'Italia. L'attenzione per il rinnovo dell'appalto era quindi altissima, anche in virtù del nuovo gioiello della corona, la nuova torre di Milano, una sede da 44 piani in cui sono previsti ben 3.200 addetti. I lavori per il grattacielo (uno dei tre del nuovissimo quartiere Milano City) sono iniziati nell'agosto del 2014 e si sono conclusi da poco. Ovviamente la sede faceva gola a molti, ma alla fine è stata Gruppo Argenta a spuntarla. Pare inoltre che abbia anche approfittato della nuova locazione per allungare la scadenza del contratto nazionale, quindi doppia vittoria...
Insomma un colpo importante per il grande gruppo di gestione...

Salute> Pareri sempre più incomprensibili. Fegato sano? Evitate il vending...

Dopo che una ricerca scientifica americana ha stabilito che sono ben 80 milioni gli abitanti USA a soffrire di steatosi epatica non alcolica, una patologia del fegato, è scattato l'allarme sanitario in tutta la nazione. Robert Fontana, un epatologo di fama negli States, ha dato due semplici consigli: fare la spesa di alimenti freschi tre volte alla settimana e evitare i distributori automatici...
La dichiarazione lascia davvero stupiti. Come si può colpevolizzare un canale distributivo, che tra l'altro può tranquillamente vendere prodotti freschi? E' vero che da uno che ha un cognome così, non ci si può aspettare più di tanto in fatto di lucidità espressiva, ma qui si esagera davvero...
Ecco una fonte italiana che ha ripreso la notizia (clicca qui)

Derbyblue> arriva il gusto ananas in un formato dedicato al vending...

A partire dal 9 maggio è disponibile per i gestori la nuova linea Derbyblue pet ml 500 nella ricetta “ananas”, dedicata al canale vending.
Il gusto Ananas è tra i primi item per vendite, la ricetta freezer accentua la percezione rinfrescante con un’esplosione di gusto e di piacere, un modo per prendersi cura del proprio benessere in qualsiasi momento.
Una ricetta che trova nuova forza con il restyling grafico della linea; il colore “blue”, nella tradizione del brand “Derbyblue”, è in contrasto con i colori vivi ed impattanti dei frutti, una grafica che cattura facilmente l’attenzione e permette una riconoscibilità immediata da parte del consumatore, tutte caratteristiche importanti per la distribuzione automatica.

Giovedì 10 maggio 2018

Vending in TV> Le attività di responsabilità sociale di Coven in onda su Telelombardia

Un'ora e mezza del palinsensto di Telelombardia è stata interamente dedicata alle attività di responsabilità sociale del Consorzio Vending Coven.. Massimo Ferrarini (Presidente di Coven) e Alessandro Fontana (Relazioni Esterne) sono stati ospiti a “Italia che produce”, un’importante trasmissione dell'emittente lombarda.
Sono stati illustrati, attraverso video ed interviste, il progetto Arca, che prevede l’inserimento di distributori automatici in gratuito per le prime colazioni agli ospiti delle strutture della Onlus, il progetto Officine del Caffè (presso il carcere di Bollate) e il progetto AVIS.
Per Coven è stata una grande occasione di visibilità su temi che sono sempre stati al centro delle politiche del Consorzio. Infatti, fin dalla fondazione, i Soci hanno sempre avuto un chiaro orizzonte etico e sentivano, come imprenditori, la responsabilità non solo di fare profitti e quindi mantenere sane le proprie aziende, ma di avere un ruolo anche nel nostro contesto ambientale e sociale in cui operano.
Alla trasmissione hanno partecipato anche politici di diversi schieramenti, il direttore aggiunto del Carcere di Bollate, il presidente di AVIS e altre personalità...
Il video dell'intera trasmissione è disponibile a questo indirizzo: L´Italia che produce puntata del 4 maggio 2018

Attacchi hacker> il vending sempre più colpito dalle intrusioni informatiche...

Ennesimo attacco hacker a Fantavending, con messaggi bloccati per diverse ore e la casella postale piena di virus ransomware. Ci scusiamo con i lettori per i disagi, molti dei vostri messaggi vi sono tornati indietro, ma non è certo colpa nostra se la situazione sta diventando sempre più critica. Purtroppo non siamo gli unici sotto costante attacco. Si moltiplicano le segnalazioni di aziende del vending bloccate all'improvviso da virus o "invitate" a pagare un riscatto per riottenere i dati criptati da qualche software pirata.
Un recentissimo studio sulle intrusioni informatiche parla di un aumento incredibile dei cyber attacchi. Il virus ransonware sono aumentati in un solo anno del 350%.
Il problema è che esistono siti intenet che per poche decine di dollari promettono di colpire qualunque obiettivo. Dei veri e propri supermercati sempre online, dove per vendetta o per mettere in difficoltà un concorrente è possibile noleggiare degli hacker per attaccare un sito o un server...

Distributori nel mondo > Malesia, oro in cambio di plastica da riciclare...

A Kuala Lumpur, capitale della Malesia, per arginare il problema dei bassi tassi di riciclo della plastica, sono entrate in azione alcune speciali macchine, realizzate dalla collaborazione fra il gruppo Klean e HelloGold, che permettono di ricevere piccole pepite d’oro in cambio di bottiglie e contenitori di plastica e di alluminio da riutilizzare.Appena il 15% dei malesi ricicla la plastica e l’idea di ricompensarli con un bene prezioso (0,00059 grammi di oro per ogni bottiglia di plastica riciclata)
molto apprezzato nella cultura asiatica, ha convinto anche il governo del paese del possibile successo dell’iniziativa. Nella seconda metà dell’anno, nelle principali città del paese, verranno distribuite 500 macchinette raccoglitrici, con lo scopo di raggiungere la percentuale di riciclo del 17,5%.Per ogni bottiglia di plastica, contenitori e lattine di alluminio inserito generano del credito virtuale registrato su una tessera personale. Una volta accumulato un credito sufficiente si potranno riscattare piccole quantità di oro sottoforma di lingotti o monete.
Ogni singolo cittadino potrà controllare il suo portafoglio virtuale attraverso un’App dedicata.
L’iniziativa potrebbe rivoluzionare il riciclo in Asia e non solo: gli ideatori stanno già pensando di esportarla in Sud Africa.
Fonte (Plasticalike)

Mercoledì 9 maggio 2018

Nuove sanzioni > partono da oggi le multe sull'etichettatura nel vending...

Alla fine il 9 maggio è arrivato e puntuali sono scattate le nuove sanzioni per etichette irregolari negli alimenti. E' entrata infatti in vigore la Disciplina sanzionatoria per la violazione delle disposizioni del regolamento (UE) n. 1169/2011, relativo alla fornitura di informazioni sugli alimenti ai consumatori. Un intero articolo è dedicato ai distributori automatici. ve lo proponiamo qui sotto, ma scritto in maniera comprensibile:
Art. 18 - Distributori automatici
1. Nel caso di distribuzione di alimenti non preimballati messi in vendita tramite distributori automatici devono essere riportate sui distributori e per ciascun prodotto queste indicazioni:
a) la denominazione dell’alimento;
b) l’elenco degli ingredienti;
c) qualsiasi ingrediente o coadiuvante che provochi allergie o intolleranze;
nonché il nome o la ragione sociale o il marchio depositato e la sede dell'impresa responsabile della gestione. Le indicazioni devono essere riportate in lingua italiana ed essere chiaramente visibili e leggibili.

Le sanzioni sono pesanti. Chi viola le disposizioni di cui all'articolo 18, è soggetto alla sanzione amministrativa pecuniaria del pagamento di una somma da 1.000 euro a 8.000 euro. Ma se omette di apporre sui distributori automatici l'indicazione delle sostanze o prodotti che possono provocare allergie o intolleranze è soggetto alla sanzione amministrativa pecuniaria del pagamento di una somma da 5.000 euro a 40.000 euro.

Festa finita in Svizzera per i distributori automatici di marijuana legale. Arriva la GDO.

Sembrava il business più promettente degli ultimi anni, con nuove aperture di punti vendita automatizzate quasi ogni giorno, ma la Grande Distribuzione Organizzata non è rimasta a guardare e LIDL, il colosso del discount, ha deciso di vendere nei suoi supermercati in Svizzera confezioni da 1,5 o 3 grammi di cannabis.
Nel comunicato diffuso da LIDL si legge: “Le piante sono coltivate in serre semi-automatizzate e strutture interne appositamente progettate”.  La cannabis in vendita nei supermercati è quella legale. In Svizzera la legge stabilisce che il principio attivo della marijuana legale può arrivare fino all’1 per cento, mentre in Italia il limite è più basso, ma ciò non ha impedito la nascita nel nostro paese di circa 1.000 punti vendita.
I prodotti Lidl sono progettati per fornire un effetto rilassante e anti-infiammatorio. Il suo fornitore con sede nel nord-est della Svizzera: “fa affidamento sull’agricoltura sostenibile e si astiene interamente dall’aggiunta di sostanze chimiche, sintetiche o geneticamente modificate”.
Una scatola da 1,5 g, ottenuta da piante coltivate all’aperto in terra elvetica, costa 17,99 franchi svizzeri (15 euro). Una confezione da 3 g costa 19,99 franchi svizzeri (16,70 euro), ma è composta da fiori coltivati in serra.

Kimbo> in arrivo le nuove capsule Bio Organic compatibili con i sistemi Nespresso...

Kimbo, lancia sul mercato italiano le nuove capsule di caffè Bio Organic compatibili con le macchine ad uso domestico Nespresso. Kimbo arricchisce la propria offerta bio con una nuova esperienza multisensoriale pensata per tutti gli amanti del caffè porzionato. Il nuovo blend, che va ad aggiungersi ai tre già esistenti (Intenso, Napoli e Armonia), saprà conquistare i palati alla ricerca di un espresso equilibrato, dalla dolcezza ben definita ed elegante. Si distingue, infatti, per un aroma floreale con sentori speziati e di mandorle con un livello di intensità 8 che lo rende perfetto a fine pasto o in ogni momento in cui si desidera assaporare tutto il piacere di un ottimo caffè espresso anche a casa propria.
Dalle migliori coltivazioni biologiche del mondo come il Nicaragua, il Perù, l’India e la Tanzania in cui si utilizzano solo sostanze presenti in natura, escludendo quelle derivanti da processi di sintesi chimica, nasce questa esclusiva miscela che racchiude tutto il piacere autentico e inconfondibile del caffè espresso in singole dosi, pratiche da utilizzare e da gustare in ogni momento.
A conferma dell’alta qualità del prodotto, la linea Kimbo Espresso capsule compatibili si è recentemente aggiudicata per il secondo anno consecutivo il premio Quality Award 2018, l’unico riconoscimento italiano attribuito ai prodotti alimentari tramite il coinvolgimento diretto di un ampio campione di consumatori residenti in tutto il territorio nazionale che attraverso blind test analizzano le qualità intrinseche del prodotto.
Le capsule Kimbo saranno disponibili a partire dal mese di maggio nei migliori supermercati e sul kimbo shop online.

Martedì 8 maggio 2018

Vandalismi vending > Superato un altro confine. 12enni distruggono un'area break

Due ragazzine di 12 e 13 anni sono entrate in un negozio automatico H24 di Nola (NA) e in pieno giorno, a due passi dal Duomo, hanno devastato una macchina snack prendendola a calci e pugni. Non contente, si sono sfogate anche sul muro di compensato, distruggendolo quasi completamente (in foto).
Sono state riprese dalle videocamere di sorveglianza e il gestore ha messo il video in rete, tanto che in breve tempo in tutta la cittadina si è sparsa la voce, poi arrivata anche ai genitori delle ragazzine, assolutamente riconoscibili in volto. Comprendere il gesto è davvero difficile, anche in considerazione della giovanissima età delle vandale. Una delle due è figlia di un noto commerciante del centro storico, che costernato, si è subito impegnato a ripagare i danni...

Matrimonio da 7 miliardi di dollari tra Nestlè e Starbucks...

Filtrano le prime conferme sull'accordo raggiunto da Nestlè per vendere i prodotti della catena di caffetterie Starbucks. Nestlè, per la modica cifra di 7,15 miliardi di dollari, distribuirà, a livello globale i prodotti Starbucks, Seattle Best Coffee, Starbucks Reserve, Teavana, Starbucks Via e Torrefazione Italia, di cui ha ottenuto la licenza.
L'accordo, spiega il Wall Street Journal, riguarda un giro di affari di prodotti di oltre 2 miliardi dollari ed esclude le attività fisse (i locali Starbucks) e le bevende 'ready to drink'.
Per Nestlè è un byuon momento, anche perché torna il sereno con le grandi catene al dettaglio europee, che da mesi boicottavano i prodotti della multinazionale alimentare elvetica per spuntare prezzi e condizioni migliori. “E’ stato trovato un accordo equilibrato”, ha indicato a Francoforte un portavoce della società svizzera confermando una notizia pubblicata dal settimanale tedesco Lebensmittel-Zeitung.

Fiere ed eventi > Inaugurazione di Cibus 2018. La fiera chiude il 10 maggio...

Si è aperta ieri la 19a edizione di Cibus, il Salone internazionale dell’alimentazione, a Parma, che chiuderà i battenti giovedì 10 maggio. I numeri della manifestazione sono importanti: 3.100 aziende espositrici italiane, su una superficie di 135mila mq, 1.300 nuovi prodotti negli stand. sono attesi circa 80mila operatori e buyer (circa il 20% dall’estero). La fiera è stata inaugurata dal Vice Ministro alle Politiche Agricole e Alimentari, Andrea Olivero.
Come per le precedenti edizioni, diversi produttori vending saranno presenti come espositori.
Tra le novità di Cibus2018 l’area Cibus Innovation Corner che ospiterà una selezione dei 100 prodotti più innovativi in esposizione in fiera. Nelle Food Court saranno presentati i prodotti tipici dalle Regioni. Gli chef stellati più noti saranno impegnati a cucinare i nuovi prodotti da presentare ai buyer.

Lunedì 7 maggio 2018

Bollettino Toscano > acquisizioni in corso in regione...

Record di accessi e di segnalazioni dalla Toscana per Fantavending. Non ricordiamo un altro periodo così prolifico per i gossip e le news dalla regione. Dopo l'acquisizione di Saba, anche altre realtà si stanno muovendo ed una nuova acquisizione (120/150mila battute) è in fase di chiusura e nei prossimi giorni pubblicheremo i dettagli...

Birra in Farmacia > impazza sui social il distributore automatico in centro a Napoli...

Come capita spesso di questi tempi, è partita dai social la segnalazione su di un distributore automatico di una farmacia di Napoli Centro che aveva tra i prodotti in vendita anche bottiglie di birra in vetro. Alcuni video hanno iniziato a girare in rete e si è subito scatenata la bufera, con immediato intervento del politico di turno e segnalazione ufficiale all'Ordine dei Farmacisti e a Federfarma per "verificare se anche altre farmacie siano solite trasformarsi in rivendite di alcolici 24 ore su 24 grazie ai distributori automatici".
Quello che poi si è rivelato un banale errore di un magazziniere, si è subito trasformato in un attacco mediatico in grande stile, con diverse testate nazionali che hanno immediatamente ripreso la notizia, oggi disponibile su decine di fonti diverse. Sembra incredibile, ma quando c'è di mezzo un distributore automatico, la bufera è sempre dietro l'angolo...

Confida > fino al 13 maggio lo "smartbreakfast" a Milano Food City...

Dal 7 al 13 maggio la colazione ai milanesi la offre CONFIDA. Basta presentarsi nel cortile di Palazzo Bovara, in corso Venezia 51, tutti i giorni dalle 9.30 alle 19.30 e scegliere gratuitamente tra le numerose opzioni consentite dai due distributori intelligenti installati in occasione di Milano Food City. Le cosiddette ‘smart vending machine’, distributori automatici di ultima generazione dotati di schermi touch, permettono di personalizzare il proprio caffè o cappuccino a piacimento, mixando i diversi ingredienti e aggiungendo guarnizioni. E con le comode ‘cup to go’ il caffè è anche da asporto.
L’iniziativa di CONFIDA si inserisce nella cornice di eventi – seminari, dimostrazioni, degustazioni e laboratori – denominata Coffee & the City e organizzata da Confcommercio Milano insieme ad Altoga - Associazione Torrefattori e Importatori di Caffè e Grossisti Alimentari.
Le nuove frontiere della distribuzione automatica saranno al centro del workshop Il vending e l’esperienza d’acquisto del consumatore (il 10 maggio alle 17 al Centro Congressi di Confcommercio Milano), durante il quale Emanuele Frontoni, professore associato dell’Università Politecnica delle Marche, presenterà i risultati del primo esperimento di Shopper Analytics condotto sul settore...

Coges > Nuovo look per il sito di Pay4Vend con tutte le risorse per i Punto Vendita

Coges ha presentato una nuova pagina web di riferimento per la sua app Pay4Vend. L’applicazione ha da poco ricevuto una veste grafica rinnovata ed alcune importanti funzioni aggiuntive, perciò Coges ha voluto aggiornare anche il sito di riferimento con un look in linea con quello di Pay4Vend versione 4.0.
L’indirizzo di riferimento rimane www.Pay4Vend.com e sul sito, disponibile in quattro lingue, è possibile innanzi tutto trovare tutte le principali funzioni di Pay4Vend, l’ingegnosa app che consente di effettuare acquisti al distributore con la semplicità di una chiave ricaricabile e tutti i vantaggi di una tessera fedeltà. La nuova impaginazione rispecchia fedelmente la grafica dell’applicazione, più moderna e tecnologica della versione precedente.
L’aggiornamento alla pagina web di Pay4Vend non è però solamente di natura estetica: Coges ha voluto anche includere strumenti e risorse per aiutare il Gestore a far conoscere l’applicazione presso i propri Punti Vendita, in modo da farla scoprire anche ai propri utenti ed incrementare le vendite. Per ottenere il massimo da Pay4Vend, è necessario far sapere a tutti i propri clienti che questa modalità di pagamento è disponibile sul distributore automatico: in questo modo, gli utenti saranno incentivati a scaricare l’app gratuita e ad utilizzarla maggiormente per i propri acquisti.
Sul sito pay4vend.com Coges mette a disposizione un vasto catalogo di strumenti da stampare e collocare presso il distributore automatico: dalle etichette identificative alle vetrofanie, dai poster da soffitto ai banner avvolgibili e molto altro per allestire l’area ristoro nel modo più efficace.
Infine, sulla stessa pagina è presente un’area multimediale che ospiterà video promozionali e tutorial sull’uso di Pay4Vend, destinati tanto ai Gestori del Vending quanto agli utenti finali dell’applicazione, per apprendere in modo ancora più rapido il funzionamento ed i vantaggi di questa app per la distribuzione automatica. Anche quest’area, come tutto il sito di Pay4Vend, sarà costantemente aggiornata con nuovi contenuti e materiali.


 

Venerdì 4 maggio 2018

Vending a metà prezzo > gli inattesi risultati di una gara in Toscana...

L'apertura delle buste al Palazzo di Giustizia di Firenze ha riservato una serie di inattese sorprese. Ci si aspettava una gara come tante altre, il solito scontro a carattere provinciale/regionale, con al massimo l'inserimento del grande gruppo di turno non particolarmente attivo nell'area, ma che inizia ad esplorare il territorio. Ed invece, niente di più sbagliato... Tra i partecipanti infatti troviamo un'azienda laziale, una friulana, due grandi gruppi e tre toscane.
Le offerte poi sono da capogiro, non bastava il contributo di quasi 100.000 euro in 5 anni (19.300 euro anno), vinceva chi ribassava i prezzi della percentuale maggiore. Il gestore toscano che era dentro e che quindi conosceva meglio la storia e le potenzialità dei 37 distributori della locazione, ha offerto un ribasso del 25% ed e' arrivato sesto su sette. Ai primi 4 posti gestori che vengono da fuori, con il vincitore che ha deciso di fare uno sconto del 50%...
La sede di chi ha vinto (una gestione di Latina) è a 4 ore abbondanti di macchina, forse un quarto d'ora in meno della friulana. Quindi il pensiero è uno soltanto: cosa sta succedendo in Toscana?

Coca Cola > Smartwater, l'acqua dalla nuvole è in arrivo anche in Italia...

Si chiama Smartwater ed è un’acqua ottenuta distillando vapore acqueo e arricchita da sali minerali per ottenere una nota di gusto. Coca-Cola ha già lanciato il prodotto in 17 Paesi diversi, tra cui Stati Uniti e Gran Bretagna, ora è il turno della Francia e  prossimamente dovrebbe toccare anche all'Italia.
“Abbiamo deciso di lanciare l’acqua perché ci siamo resi conto che questa fetta di mercato è in particolare espansione. Tuttavia, volevamo portare qualcosa di nuovo. Quindi, invece di guardare le montagne come fanno i marchi che già sono nel mercato ci siamo rivolti alle nuvole” ha detto An Vermeulen, vicepresidente di Coca-Cola European Partners Great Britain.
In sostanza Smartwater è un’acqua sorgiva proveniente da Morpeth, nel nord dell’Inghilterra. Passa prima attraverso un filtro a carbone, quindi viene evaporata per distillazione (come l’acqua piovana che evapora con il calore per formare le nuvole), prima di essere recuperata in forma liquida. Questi passaggi rimuovono le impurità, inclusi nitrati di alto profilo e microrganismi indesiderati. Vengono quindi aggiunti alcuni minerali (calcio, magnesio, potassio) e gli elettroliti per poter potenziare ed eventualmente migliorare il gusto.
Difficile pensare ad una sua entrata nel vending, il posizionamento di mercato sarà davvero Premium ,con un prezzo per la confezione da 0,60 litri di 1,40 euro.

Milano Coffee Festival > dal 19 al 21 maggio a Milano l'evento dedicato al caffè...

Da tempo si sentiva la necessità di un appuntamento che coinvolgesse l’intera filiera, dal torrefattore al produttore di macchine, dal barista al consumatore finale per dare a tutti l’opportunità di una full immersion sul caffè. Su queste basi è nato il Milano Coffee Festival, il primo grande evento italiano dedicato al caffè, in programma dal 19 al 21 maggio a Milano presso il Base di Via Tortona. Il Festival, promosso da Consorzio Promozione Caffè e Ucimac – Costruttori macchine per caffè espresso e attrezzature per bar, con HostMilano-Fieramilano e in collaborazione con Sca-Specialty Coffee Association, è organizzato da Sedicieventi, l’agenzia che da 25 anni realizza Eurochocolate.
2Non si è voluto realizzare l’ennesima fiera (in Italia ce ne sono già tante), ma un momento culturale – ha affermato Maurizio Giuli, presidente di Ucimac -. Vorremmo che dopo avere visitato la kermesse, seguendo alcuni incontri e degustando buoni caffè, il consumatore e anche il barista tornassero a casa con un’idea diversa del caffè e tanta voglia di conoscerlo ancora più a fondo. Con questo primo appuntamento vogliamo fare scoccare una scintilla, sperando che si diffonda: riteniamo che sia giunto il momento di stimolare chi lavora e chi consuma a interpretare il caffè in un modo nuovo. La sua complessità stupisce e affascina e chi parteciperà lo potrà verificare, scoprendo aromi nuovi e nuovi metodi per ottenere una tazza buona e fragrante, da gustare a casa come al bar".
La tre-giorni propone un ricco programma di attività: educational, degustazioni, laboratori, esposizoni e incontri di approfondimento, pensati per coinvolgere il visitatore in un’esperienza unica.

Giovedì 3 maggio 2018

BREAKING NEWS

Via libera dall'Antitrust a Newco per gestire il mercato Professional di Nespresso.

IVS, DAEM, Sellmat e Methodo potrenno conferire i rami d’azienda relativi alla propria attività di distribuzione di macchine e cialde OCS per la costituzione di una Newco dedicata esclusivamente alla vendita, commercializzazione e gestione dei distributori e prodotti OCS della linea Professional Nespresso. Questo è quanto deliberato dall'Antitrust con provvedimento n. 27122. L'Agcm ha infatti ritenuto di non esservi necessità di intervenire nei confronti della costituzione di una impresa comune tra questi 4 soggetti, perché prevalgono aspetti di natura cooperativa, e non costituisce una concentrazione. Vi terremo informati sugli sviluppi...


 

Made in China > I fabbricanti cinesi alzano la testa. Un monito agli italiani?...

La fiera di Shanghai si è appena conclusa e, per la prima volta nella storia, ha dato segnali di grande vitalità, soprattutto grazie alla presenza di ben 27 costruttori made in China. I fabbricanti del Far East arrivano al vending con poca esperienza, ma circondati da nuova tecnologia, un mercato interno immenso e in crescita, la possibilità di sperimentare nuove idea e l'adozione di quel particolare tipo di soluzioni alternative che sono tipiche delle strat-up. Oggi il dominio del made in Italy è una certezza, ma nel business il futuro non è mai scontato e non bisogna mai sedersi. Dopo le relazioni che ci hanno fatto i nostri corrispondenti da Shanghai, probabilmente bisogna mettersi anche a correre, perché in Cina iniziano davvero a fare sul serio...

Targhe bugare > una sentenza contro i "furbetti" delle immatricolazioni estere...

Un Giudice di Pace della provincia di Modena ha emesso una sentenza con la quale condanna un automobilista comunitario, stabilmente residente in Italia, per mancata reimmatricolazione di un’auto rumena intestata alla madre (priva di patente di guida), su cui in passato era stato trovato al volante per tre volte nell’arco di dieci anni...
Questa sentenza è stata ripresa da molti media nazionali ed è la conferma che per far scattare una sanzione per mancata reimmatricolazione con targa italiana di un veicolo straniero, basta che un automobilista venga pizzicato nel nostro Paese al volante dello stesso mezzo per tre volte, in lasso di tempo superiore ai 6 mesi.
I cosiddetti "furbetti" che girano con vetture con targhe bulgare, per evitare di incorrere in sanzioni o controlli fiscali, sono avvisati...

Bonduelle presenta la gamma delle Cereallegre anche nel vending...

Bonduelle si prepara alla stagione estiva puntando sulle Cereallegre: la linea con la quale si è imposta come leader di mercato nel segmento delle insalate di cereali, guidandone lo sviluppo e la crescita.
Un successo dovuto all’ottimo riscontro dei consumatori, che hanno trovato nelle Cereallegre la soluzione ideale per la loro pausa pranzo fuori casa: un prodotto gustoso, pratico – grazie alle confezioni monoporzione con forchetta e tovagliolo inclusi – e ricco di verdure e cereali.
La gamma Cereallegre è disponibile con quattro ricette per accontentare tutti gusti:Cous cous con Pollo e Verdure;
Insalata di Orzo con Tonno; Mix Cereali e Verdure; Cous cous Delizioso.
Le Cereallegre saranno inoltre supportate da un piano di attivazione che toccherà tutti i touchpoint, sia online, attraverso il codino tv e l’influencer marketing, che offline, attraverso l’attività di sampling, con lo scopo di incrementare l'awareness della gamma, stimolarne la prova e l’acquisto.

 

Mercoledì 2 maggio 2018

Materie prime > prezzi di zucchero e caffè in calo...

Si conferma il trend ribassista nei mercati del caffè e dello zucchero, materie prime chiave per il settore del vending. Quella che poteva sembrare la solita bolla speculativa inizia invece a preoccupare gli analisti che non vedono un rialzo dei prezzi nel breve periodo. Per il momento non sembrano previsti adeguamenti dei listini vending, condizionati da numerosi altri fattori. Nei mondo dei bar, ad esempio, si escludono in maniera categorica possibili ribassi. Comunque sia, diversi lettori ci hanno segnalato un lungo articolo apparso sul tema sul Sole 24 Ore. Ecco il link (clicca qui)

Far East Vending > si è appena conclusa la fiera di Shanghai. Ecco le foto...

Ormai i nostri corrispondenti sono ovunque ci sia un'iniziativa vending. Ci sono infatti arrivate numerose foto da Shanghai per la 15esima edizione del China International Vending Show, in calendario dal 26 al 28 aprile.
Erano presenti i principali fabbricanti italiani e cinesi...




 

VAI AI GOSSIP DI APRILE 2018

Art&Works S.r.l. Via Marcantonio Colonna 15 - 20149 Milano - Italia - tel +39 0248958566 P.I.04234310961