Privacy Policy

   
GOSSIPRISPOSTECOMMENTICHI SIAMOINDEXMETEOAVATAR
   
 

Venerdì 16 febbraio 2018

Selecta Spagna > Lunedì 19 sciopero ad oltranza contro 300 licenziamenti (su 1.100)

C'è molta tensione in Spagna. Dopo che lo scorso dicembre si è conclusa la fusione tra Selecta, Pelican Rouge e Demas e si è creato un grande gruppo con circa 1.100 dipendenti, ora sembra essere arrivato il temuto momento dei tagli del personale. Fonti sindacali parlano di circa 300 licenziamenti, quasi un lavoratore su tre con probabili ricadute sul servizio alla clientela. Ieri ed oggi sono in calendario proteste davanti ai cancelli della Sede di Torrejon de Ardoz, ma lunedì 19 è preannunciato uno sciopero ad oltranza.
Dalla Spagna ci arrivano molte segnalazioni, video amatoriali e denunce sul fatto che la società sembra voglia applicare l'articolo 41 dello Statuto dei lavoratori, che modificherà sostanzialmente anche le condizioni di lavoro di quelli che resteranno all'interno dell'azienda. Monitoriamo la situazione e vi terremo aggiornati...

China vending > primi controlli a Lamezia e scattano le multe...

Da diverso tempo riceviamo messaggi che ci segnalano l'aumento di gestioni vending gestite da cinesi che non sempre rispettano le regole (mancanza di QR Code sulle macchine, assenza degli adesivi di identificazione, ecc. ecc). Ebbene in questo quadro la lamentela è sempre la stessa: non ci sono mai stati controlli a loro carico.
Il vento però è cambiato e il 14 febbraio è arrivata la prima news specifica sull'argomento. A seguito di specifici controlli di Polizia Amministrativa, personale del corpo ha ispezionato alcuni esercizi commerciali di Lamezia Terme.
Per un titolare di un'azienda di nazionalità cinese è scattata la denuncia, in quanto l'attività, soggette al Certificato di Prevenzione Incendi, non ne erano in possesso, né lo stesso certificato era stato richiesto ai Vigili del Fuoco. Inoltre è scattata una sanzione amministrativa di oltre 5.000 euro, in quanto il titolare aveva avviato un'attività di distribuzione automatica di prodotti alimentari senza la prescritta autorizzazione amministrativa...

Saviga i depuratori d'acqua made in Italy al 100%...

Saviga è un'azienda  con oltre 30 anni di esperienza che produce, commercializza e distribuisce componenti e sistemi per il trattamento delle acque. Questa realtà, a gestione familiare, ha sviluppato negli anni grande esperienza, affidabilità, qualità dei prodotti e attenzione verso le innovazioni. La gamma dei prodotti è molto completa e va dai Sistemi a Microfiltrazione, Ultra Filtrazione, Nano Filtrazione, Osmosi Inversa, Addolcitori, Gasatori, Water Dispensers, Debatterizzatori, Filtri In-line, Cartucce, Membrane, Pompe Booster, Miscelatori e Raccorderia.
Oggi, grazie ad una serie di brevetti depositati nell'aprile del 2017, si presenta al mercato con  alcuni prodotti con un'estetica e una struttura interna innovativa e assolutamente originale. Sono già in gamma un sistema ad ultrafiltrazione, nanofiltrazione e osmosi inversa con una scocca di soli 95 mm in ABS termoformato a stampo (per produrre i depuratori a livello industriale) di spessore, idonei per essere installati praticamente ovunque sia in orizzontale che in verticale. (in foto il sistema ad osmosi nelle 3 posizioni in cui si può collocare).
Completano la gamma altri 3 modelli completamente ecologici, interamente costruiti in legno massello.

Giovedì 15 febbraio 2018

LUTTO NEL MONDO DEL VENDING

La nostra community ci informa che è da pochi giorni venuto a mancare Riccardo Messina, Bruno per gli amici, titolare della DMC di Rovigo, gestione che un paio di anni fa si è unita a Buonristoro Vending Group tramite fusione per incorporazione in Deltavending, diventando la Filiale di Rovigo del gruppo. ..

Tornano nel vending i prodotti Cuètara, la qualità anche quando si è di fretta...

Quando ci siamo affacciati nel mondo del vending (correva l'anno 1998) in molte macchine a spirali si trovavano degli snack spagnoli che garantivano ampie rotazioni. Non c'era ancora Fantavending e non abbiamo indagato più di tanto, ma ad un certo punto, nonostante il loro successo tra gestori e consumatori, i prodotti sono usciti dal mercato italiano. Per questo ci ha fatto davvero piacere leggere il comunicato stampa (arrivato ieri in redazione) che annunciava il loro gradito ritorno, grazie ad un accordo di partnerrship con Perfetti Van melle. Ecco il comunicato integrale.

Cuètara, qualità anche quando si è di fretta

Da inizio 2018 l’azienda spagnola Cuètara sarà presente nel canale vending italiano per offrire i propri prodotti a tutti coloro che, trovandosi fuori casa, avessero voglia di acquistare al volo uno snack di elevata qualità.
Cuètara entrerà nel vending italiano in partnership con Perfetti Van Melle Italia. Una scelta curata sin nei minimi dettagli, data la visione condivisa da entrambe le aziende basata sulla voglia di realizzare prodotti qualitativamente eccellenti, innovativi e sempre gratificanti per i propri consumatori.
Cuètara fa parte del gruppo Adam Foods, una delle più grandi multinazionali che operano nel settore food in Spagna, che vanta più di 75 anni di esperienza. Il successo dell’azienda non è certo un caso: il gruppo offre prodotti alimentari dal gusto irresistibile e al tempo stesso dal profilo nutrizionale di elevato livello. L’azienda è, infatti, fermamente convinta che l’utilizzo di materie prime altamente selezionate sia la chiave per garantire una varietà di gusti e consistenze interessanti.
Per questo motivo, quando si parla di Cuètara, non si tratta solo di semplici snack spezzafame, ma di prodotti che offrono un vero momento di piacere a chi li consuma.
Nel portafoglio vending saranno presenti snack sia dolci sia salati per accontentare tutti i palati. Primo tra tutti Krit, cracker cotti al forno dalla texuture croccante e delicata. Ci sono poi i Bocaditos, un “sandwick” di biscotti croccanti uniti da una soffice crema. Bocaditos sono disponibili con crema al limone per i palati più delicati e crema al cioccolato.

San Benedetto e il Ministero dell'Ambiente siglano un nuovo accordo...

Prosegue la collaborazione tra l’Azienda italiana leader nel mercato del beverage analcolico e il Ministero dell’Ambiente volta ad individuare, promuovere e valorizzare iniziative comuni nell’ambito della sostenibilità ambientale.
L’Accordo siglato si pone come valido strumento di collaborazione per identificare nuovi standard e parametri di tutela ambientale nel mercato delle acque minerali. In particolare il Ministero dell’Ambiente e Acqua Minerale San Benedetto s’impegnano a collaborare nelle seguenti attività:
1. Collaborare nella continua azione di riduzione e neutralizzazione delle emissioni di CO2 equivalenti, attraverso i meccanismi previsti dal protocollo di Kyoto e in funzione delle disposizioni del “Pacchetto Clima-Energia” dell’Unione Europea e dell’Accordo di Parigi.
2. Elaborare innovativi modelli di Eco Design ed Eco Efficienza da applicare alla progettazione dei propri prodotti e alla gestione dei propri processi, in collaborazione con il Ministero dell’Ambiente.
3. Condividere iniziative utili alla diffusione e valorizzazione della sostenibilità ambientale nella produzione, distribuzione e commercializzazione delle acque minerali San Benedetto, anche in collaborazione con filiere produttive più ampie, filiere distributive, Associazioni di Categoria, e altri Enti o Istituzioni.
4. Promuovere azioni congiunte d’informazione, con le modalità previste nelle linee guida per la comunicazione relative al “Programma Nazionale per la Valutazione dell’Impronta Ambientale”, per favorire i miglioramenti delle prestazioni ambientali del prodotto acqua minerale San Benedetto.
5. Cooperare nell’analisi del modello di calcolo degli impatti ambientali derivanti dalla produzione di acque in bottiglia, promosso dalla Commissione Europea, con lo scopo di elaborare le linee guida per la Product Environmental Footprint nel settore delle acque minerali imbottigliate “Packed Water”.


 

Martedì/Mercoledì 13-14 febbraio 2018

AVVISO AI NAVIGANTI

Domani, mercoledì 14 Febbraio non potremo aggiornare il sito.
Visto il momento davvero incandescente, in diversi saranno contenti di avere almeno un giorno di tregua.
Ma non disperate, i gossip e i commenti torneranno giovedì 15 febbraio.
Prima che ce lo scriviate... la sosta programmata non c'entra assolutamente niente con San Valentino...

Lasciamoci con un Sorriso... Diluvio di messaggi a Fantavending.

Non eravamo più abituati a ricevere così tanti messaggi su Fantavending, ma la news pubblicata ieri ha fatto davvero il pieno (ne pubblichiamo una sintesi in Area Risposte). Dopo circa nove anni infatti, si conosce il destino dell'investimento dei piccoli soci. Nel 2009, in piena fase di ricapitalizzazione del Sorriso, una quota tra il 2 e il 3% del totale era stata sottoscritta dagli stessi manager del gruppo. Erano rimasti già scottati in precedenza, ma una ventina di loro, hanno accettato di risalire in giostra per un altro giro.
Nel 2018 con la cessione della società finalmente i piccoli sottoscrittori hanno conosciuto il loro destino. Non si aspettavano grandi cose, anche se alcuni parlavano di potenziali bonus di discreta entità, ma almeno di non perdere i soldi investiti. La sorpresa è stata invece proprio questa: meno del 20% del capitale rimborsato al lordo delle spese.
Difficile che la questione si fermi qui, sono tanti gli interrogativi che l'inaspettata fine di questa vicenda ha generato. vi terremo aggiornati...

La crisi delle bibite gassate è profonda. Vendite a -20% in 10 anni...

Quella che per tutti era una chiara impressione, ora è diventata una certezza. In dieci anni, dal 2006 al 2016, le vendite di bibite gassate (fonte Adnkronos - clicca qui) sono decisamente crollate, con la preoccupante performance di -19,43%. E Assobibe-Confindustria, l'associazione italiana degli industriali delle bevande analcoliche, lancia un vero e proprio grido di allarme, si tratta di una crisi profonda per un settore che fattura 1,9 miliardi di euro e che in termini di PIL vale lo 0,8%.
Uniche bevande in controtendenza gli Energy Drink, molto graditi dai teenager e dalla fascia d'età fra i 30 e i 40 anni, ma che rappresentano solo l'1% del totale dei volumi in Italia e in Europa delle bevande analcoliche.


 

Lunedì 12 febbraio 2018

Lasciamoci con un Sorriso... La "cessione del quinto" ai piccoli soci.

Venerdì sono arrivate a Fantavending alcuni rumors sulla posizione finanziaria dei piccoli soci (i manager che hanno investito in prima persona sul Sorriso), una delle tematiche che ha generato più messaggi di richiesta informazioni e aggiornamenti negli ultimi anni.  Ebbene, secondo più di una fonte, i piccoli soci saranno liquidati con il 19% del capitale investito, un quinto della somma versata. Secondo alcuni calcoli, i soci più piccoli non saranno nemmeno in grado di sostenere le spese collegate, quindi dovranno tirare fuori qualche migliaio di euro di tasca loro. Iniziare una nuova era nel Gruppo con un mal di pancia del genere, non sarà il massimo della vita...

Sanden Vendo > Prima riunione operativa del progetto "Green gas"...

Qualcosa si sta muovendo a Casale Monferrato, storica Capitale del freddo, che guarda ai nuovi refrigeranti come una scommessa da vincere. Un progetto finanziato dalla Comunità Europea è stata l’occasione per unire gli sforzi tra diverse imprese sotto la supervisione del Centro Studi Galileo e con il coordinamento del Politecnico di Torino.
Il progetto “Green Gas”, nell’ambito dei bandi della Regione Piemonte, sarà utile alle imprese per raggiungere gli obiettivi prefissati dall’emendamento di Kigali al Protocollo di Montreal, ovvero l’eliminazione dei gas attualmente utilizzati nell’industria che provocano cambiamenti climatici. La prima riunione operativa post approvazione del progetto si è tenuta a Coniolo nella sede di Sanden Vendo.
“Green Gas è un progetto che consentirà ad alcune aziende del distretto di adeguarsi alle nuove normative sulla riduzione dell’impatto ambientale dei fluidi refrigeranti, cogliendo al tempo stesso l’opportunità di innovare la propria gamma di prodotti e aumentando contestualmente la competitività del settore” ha dichiarato il “guru” scientifico del Progetto al quale ha fatto eco l'AD di Sanden Vendo Alberto Spinoglio “Anche il settore delle vending machine dovrà in tempi brevi alle nuove normative Comunitarie, per cui considerate le condizioni climatiche e atmosferiche critiche nelle quali i distributori automatici operano, occorre un particolare sforzo nella ricerca di nuovi sistemi per mantenere le performance di prodotto rispettando al contempo l’ambiente”.

 

Venerdì 9 febbraio 2018

Melegatti > Hausbrandt lancia un salvagente per salvare la colomba...

Ogni tanto ci piace dare una buona notizia... Dopo l'inatteso successo della campagna social per salvare il pandoro Melegatti, una mobilitazione partita prima di Natale e che ha avuto una grande copertura mediatica e dei risultati concreti, è arrivato il momento di salvare le colombe! Per produrre le colombe serve un ingrediente fondamentale: il lievito e alla Melegatti il lievito madre lo tengono in vita dal 1894. Questo elemento prezioso necessita di continue attenzioni, lo si deve nutrire, idratare, reimpastare ogni giorno e lo si deve mantenere a una temperatura costante. Così, per non compromettere il futuro dell’azienda a livello qualitativo e per garantire la fragranza dei prodotti da loro sfornati, i dipendenti, nonostante l’azienda sia chiusa, hanno deciso di vegliare a turno sul lievito...
La buona notizia è che caffè Hausbrandt  ha già fatto pervenire al Tribunale un milione di euro suddiviso in quattro assegni da 250 mila euro per finanziare la campagna pasquale. Pare anche che Hausbrandt abbia intenzione di portare a compimento la procedura di ristrutturazione del debito per poi acquisire la storica società. In questo modo Melegatti rimarrebbe italiana (era il corsa il fondo maltese Abalone).
Sia Melegatti che Hausbrandt sono ben presenti nel vending e ci fa piacere che la storia sembri davvero poter arrivare ad un lieto fine...

China Vending > presentata la fiera di Shanghai. Ospite d'onore Amazon...

E' stato presentato ieri a Shaghai il China International Vending Show 2018, che si terrà nella metropoli dal 26 al 28 aprile 2018. La manifestazione in realtà comprende altri settori collegati (kiosk retail e self service) e solo così si spiegano i grandi numeri ottenuti nel 2017: quasi 200 espositori, che collocano la fiera al secondo posto tra gli eventi internazionali dietro a Venditalia.
Siamo rimasti abbastanza stupiti dal programma del Vending Show. Nei punti salienti della mostra viene messo al primo posto l'automazione della vendita al dettaglio, con foto di Amazon Go in bella evidenza... Secondo gli organizzatori, questo tipo di vendita al dettaglio intelligente dovrebbe essere un'esperienza di acquisto più conveniente per i consumatori. Mah...


 

Giovedì 8 febbraio 2018

Vending in Spagna > Stretta salutista, riduzione entro il 2020 di zucchero, sale e grassi

Il vending è ormai accerchiato, è solo questione di tempo... Altri canali possono fare sostanzialmente quello che vogliono, ma noi no, dobbiamo per forza adeguarci alle nuove linee guida in materia di salute. Sali, grassi e zuccheri sono i nemici pubblici e i paesi dove ci sono consumi eccessivi di questi tre elementi, o si beccano una tassa specifica (ad esempio la tassa sullo zucchero introdotta da poco in Regno Unito, l'Irlanda, le Filippine, il Sudafrica e l'Estonia) oppure concordano con i produttori una forte riduzione degli stessi.
Pochi giorni fa era toccato alla Lituania (clicca qui) ma l'informazione ha avuto scarso eco nei media. Diverso il caso della Spagna. Il sito della EFA (European Food Agency) ha infatti appena confermato che il ministero della salute spagnolo ha collaborato con più di 500 aziende alimentari e di bevande per ridurre i livelli di sale, zucchero e grassi in oltre 3.500 prodotti entro il 2020. I distributori automatici offriranno tra il 30% e il 50% in più di "cibi bilanciati" e la quantità massima di zuccheri aggiunti nelle macchine per bevande calde sarà ridotta del 15%.
Lo schema è sempre lo stesso: la salute viene al primo posto e il vending all'ultimo. Siamo curiosi di vedere come questo schema ricorrente sarà applicato anche in Italia...

Farmacie e corrispettivi > Pronta la APP da scaricare sul sito Federfarma...

Il presidente di Promofarma ha annunciato che nei prossimi giorni sarà scaricabile sul sito di Federfarma l'attesa APP per i corrispettivi, dedicata ai distributori senza porta di comunicazione. I tempi sono così rispettati visto che la norma è partita dal primo gennaio, ma la trasmissione dei dati all’Agenzia delle Entrate, mediante apposito software reperibile sul libero mercato, deve avvenire ogni 60 giorni...
La APP è prevista unicamente in versione Android (non potrà dunque essere installata sui sistemi iOS, ovvero sugli iPhone)

Nuove tecnologie > QBO punta sulla connessione con Amazon Alexa...

Qbo You-Rista di Tchibo non è una normale macchinetta del caffè, ma un dispositivo per capsule premium con sistema per latte, connettività WIFI, App dedicata e compatibilità con Amazon Alexa, l'assistente vocale nato per rendere la casa più intelligente. La macchina è in vendita anche in Italia (302 euro), ma le capsule sono disponibili solo su Amazon.de, il sito tedesco del colosso delle vendite on-line, ad un costo di circa 0,37 euro cadauna.
Il costo della macchina completa però aumenta sensibilmente se si considera: il sistema per il latte che è venduto a parte a 91 euro, le capsule per la pulizia, il sistema di decalcificazione e gli altri accessori...

Mercoledì 7 febbraio 2018

Pausa caffè > Il Comune di Genova inaugura il primo coffee time tra i dipendenti...

Un'idea intelligente che si sviluppa all'interno del luogo più social dell'azienda pubblica: l'area break dove i dipendenti bevono il caffè dai distributori automatici. Nasce così il coffee time al Comune di Genova, un appuntamento di un'ora con cadenza mensile, dove ci si può confrontare con i vertici dell'amministrazione sottoponendogli problemi, proposte e idee all'interno di un ambiente informale. Per partecipare è sufficiente iscriversi e i primi 15 prendono parte all'appuntamento. Al primo momento di incontro hanno partecipato dipendenti della polizia municipale, segretarie del municipio e altre figure professionali. Gli argomenti sono stati diversi, dagli orari di lavoro ad alcuni problemi pratici.
Ottima idea, che rende giustizia alla centralità dell'area break in azienda, anche se l'Assessore al Personale ha voluto precisare che durante i coffee time si paga alla romana. In fondo sono genovesi...
Ecco il video dell'iniziativa.

 

Vending USA > Arrivano i distributori di palle di neve. Nel vending c'è proprio di tutto...

Ormai sono dieci anni che pubblichiamo le foto dei distributori automatici più strani e originali del mondo, ma questa volta siamo rimasti sorpresi perfino noi nel vedere un distributore di palle di neve!
Eppure l'iniziativa ha una sua logica ed è nata in funzione del principale evento mediatico degli Stati Uniti, il Super Bowl di Football. Quest'anno la manifestazione sportiva si teneva a Minneapolis, una delle città più fredde degli States e situata all'interno del Minnesota soprannominat la terra del ghiaccio.
Le palle di neve dedicate ai tifosi che arrivavano allo Stadio, non sono state pensate per lanciarle in campo (non siamo in Italia) ma come souvenir dell'evento...

Le donne non amano sgranocchiare. La Pepsi lancia le patatine dedicate...

Vi è mai capitato di mangiare rumorosamente delle patatine e sentire distintamente il classico "crock" appena le si addentano? Per noi uomini è una parte essenziale dell'esperienza... Ebbene pare che alle donne non piaccia masticare rumorosamente e perciò l’amministratrice delegata di PepsiCo ha spiegato che Cheetos and Doritos, Big company americana delle patatine fritte in sacchetto (controllata da Pepsi), sta per lanciare sul mercato le prime "chips per donne". Le nuove Doritos non lasceranno alcun odore sulle dita e soprattutto saranno più silenziose...

Martedì 6 febbraio 2018

Follie USA > Azione legale per inserire sul caffè un'etichetta per rischio cancro...

Il caffè come le sigarette, un'etichetta deve indicare il rischio di cancro... Questo sta cercando di ottenere un'azione legale in California contro le principali catene di caffè, tra cui Starbucks e 7-Eleven.
Centinaia di pubblicazioni dimostrano che il caffè fa bene alla salute (fino a 4-5 tazze al giorno), ma ciò non ha fermato i promotori di questa iniziativa, che hanno trovato come appiglio il potenziale di rischio a causa dell'esposizione di una sostanza chimica, l'acrilammide, che viene generata durante la torrefazione ad alte temperature. Non ci risulta (e non risulta a nessuno) alcuno studio che abbia provato che l'esposizione nel cibo all'acrilammide porti con sé il rischio di cancro. Tra l'altro questa sostanza è presente in moltissimi altri prodotti di uso comune, come i crackers, i biscotti e le patatine fritte...
La notizia è stata ripresa dai media di tutto il mondo e di sicuro qualche danno lo farà, anche se sarà dimostrato il contrario molto presto e nessuno pagherà per questo...

Acqua > Evian annuncia che entro il 2025 le bottiglie saranno in plastica 100% riciclata

Loop Industries, una start up americana, sta sviluppando una tecnologia che permette di riciclare dei materiali all’infinito e in particolare di trasformare tutti i tipi di scarti PET in plastica di alta qualità, conforme alle esigenze di una marca di acqua minerale. Evian si è interessata al progetto e prevede di divenire totalmente ecologica in tema di riciclo della plastica. L'annuncio fatto dalla marca di punta del gruppo Danone è di quelli che fanno rumore: la totalità delle sue bottiglie sarà generata in plastica 100% riciclata entro il 2025.
Per Evian, che ogni anno distribuisce sul pianeta quasi due miliardi di bottiglie d’acqua, significherà meno plastica vergine da produrre, meno petrolio utilizzato e dunque meno emissioni di gas ad effetto serra.

Vending e sport: Un atleta Serim ha vinto la mezza maratona di Bergamo...

Bergamo è una delle indiscusse capitali della distribuzione automatica e in quella zona anche nello sport il vending inizia a dettare la sua legge. Domenica era infatti in calendario la "Mezza maratona dei mille", una delle manifestazioni più importanti della città orobica, che ferma la città per un giorno. A vincere è stato Pontien Ntawuyirushintege un atleta targato Serim, qui fotografato dopo la premiazione con Bruno Mazzoleni...


 

Lunedì 5 febbraio 2018

Breaking News > Gruppo Argenta entra a far parte di Selecta...

E' fatta. Dopo mesi di attese, voci, rumors e gossip, finalmente la notizia può considerarsi ufficiale e oggi probabilmente sarà comunicata per la prima volta a tutti i dipendenti (se non la leggono domenica sera sul nostro sito). Il Gruppo Argenta entra a far parte di Selecta Group... Ecco le prime tre considerazioni che ci sentiamo di fare:
1. David Flochel, CEO di Selecta Group, sarà il nuovo Presidente di Gruppo Argenta.
2. La squadra dirigenziale guidata dall'Amministratore Delegato Stefano Fanti resta tutta al suo posto.
3. Gruppo Argenta non è più il secondo player italiano, ma il primo in Europa, come ci stanno ricordando in queste ore i tanti che stanno scrivendo al sito. Monitoriamo la situazione e vi terremo costantemente informati...

Starbucks > Adesso è ufficiale, in autunno apre il primo negozio a Milano...

La telenovela della prima apertura di uno Starbucks in Italia è finalmente giunta alla sua conclusione. Howard Schultz, amministratore delegato del gruppo statunitense, ha illustrato il progetto in via ufficiale durante un incontro con il sindaco di Milano Beppe Sala, numerosi assessori e l'imprenditore Percassi.
Confermata la sede in piazza Cordusio, dove sarà realizzato il negozio Starbucks più grande d'Europa: oltre 2.400 metri quadrati. E' gia perfino possibile candidarsi per un lavoro. Si parte con 150 posizioni, ma altri 150 lavoratori si aggiungeranno alle caffetterie che la multinazionale prevede di aprire in Lombardia, sempre in collaborazione con Percassi.
Le candidature dovranno essere inviate entro il 28 febbraio 2018. I profili richiesti sono quelli di bartender, baristi ed esperti di mixologia, ma si cercano anche associate manager. I contratti previsti sono sia full che part time.

Cda > raccolti 2 mila euro con il progetto di fundraising 'Caffè Solidale'

Pochi giorni fa, presso la sede della Cda di Talmassons, è stato consegnato all’Associazione Endometriosi Friuli Venezia Giulia l’assegno di 2000 euro che permetterà alla Onlus di proseguire con gli interventi di sensibilizzazione sul territorio regionale e nazionale per far conoscere e informare su questa patologia ancora poco conosciuta, anche dalle istituzioni.
L’iniziativa è partita a gennaio del 2017 e terminata lo scorso dicembre. Quasi diecimila i consumatori che hanno scelto di bere il caffè nei distributori Cda con la maggiorazione di 10 centesimi in favore dell'iniziativa di solidarietà. L’importo raccolto dalle donazioni è stato poi raddoppiato dall’azienda con risorse proprie. un plauso all'iniziativa

Venerdì 2 febbraio 2018

Cybersecurity > Anche le macchine del caffè sono a rischio attacco hacker...

C'era molta attesa a Roma per la "Lectio magistralis" all'Università La Sapienza del guru informatico Eugene Kaspersky sulle tematiche della cybersecurity. Nessuno però si aspettava che l'attenzione del fondatore del Kaspersky Lab, uno dei più avanzati centri di sicurezza informatica al mondo, ponesse la sua attenzione sugli apparati che utilizziamo tutti i giorni. Nella sua relazione ha esordito dicendo che nessun dispositivo è al sicuro e ha citato come esempio proprio le "macchinette del caffè" che utilizziamo ogni giorno a casa o in ufficio. Se queste sono equipaggiate con la moderna tecnologia IoT (internet delle cose) è bene sapere che nel 2016 sono stati scoperti ben 2.509 malware per dispositivi IoT e che la crescita di questa tipologia di software dannoso è esponenziale. Probabilmente nel 2018 si è superata la soglia dei 10.000...
Quindi attenzione anche nel vending! Se decidete di entrare in questo mondo, preoccupatevi fin da subito che le tematiche legate alla sicurezza informatica siano prese seriamente in considerazione dal vostro fornitore...

Esperimenti vending> A Londra spopola il distributore automatico di gin tonic...

Ha avuto grande successo e una copertura mediatica del tutto inattesa, l'iniziativa della Lone Wolf Spirits che per promuovere la vendita di gin tonic già pronto in lattina in una delle principali catene di supermercati del Regno unito, ha deciso di far apparire nella stazione della metro di Old Street a Londra, un distributore automatico che erogava il prodotto. Per prelevare il gin tonic era sufficiente twittare un particolare messaggio e la vending machine rilasciava la lattina. Il fenomeno è diventato subito virale (con tutte le conseguenze del caso) e il distributore è stato chiuso dopo poche ore, il tempo sufficiente per far parlare del prodotto quasi tutti media del paese...

FLO > Marco Pecoraro nuovo Area manager per il Nord Italia

Marco Pecoraro, già in organico FLO dal febbraio 2017 con il ruolo di tutor tecnico commerciale per i prodotti dedicati alla filtrazione dell’acqua, assume da gennaio 2018 il compito della gestione commerciale per il canale vending per l’area Neilsen 1 e 2.
Marco Pecoraro ha una pluriennale esperienza nel settore e si affiancherà alla figura di Fabio Mori come Area Manager Vending Italia. Lo sviluppo di FLO Spa nel settore e l’ampliamento della gamma di prodotti offerti, coniugati all’esigenza di una presenza capillare sul territorio, hanno portato alla suddivisione del mercato italiano in 2 marco aree: Nord, Marco Pecoraro e Centro Sud Fabio Mori.
Il team Commerciale Vending riporta a Lorenzo Bassi come direzione commerciale di canale che commenta: ”Sono felice di avere integrato Marco in organico in quanto persona di indiscussa professionalità e determinazione, caratteristiche che si sposano perfettamente con il profilo di Fabio, con il quale si è già creata un’ottima collaborazione in pieno spirito FLO”.

Giovedì 1 febbraio 2018

Appalti vending> Barilla, gara unica equivale a cliente unico?

Il vending è un mondo tutto particolare che ha i suoi equilibri, le sue geometrie e la sua matematica. Una delle equazioni tipiche di questo settore è: gara unica = cliente unico. Ci spieghiamo meglio. Se un grande produttore ha diverse sedi in tutta Italia, ognuna delle quali presidiata per il servizio vending dal grande gruppo (o dalla gestione territoriale) di turno, non ci sono particolari problemi. Ma se all'improvviso il produttore decide di avere un unico fornitore vending attraverso una gara unica, ecco che le reazioni sono immediate e le gestioni escluse si "dimenticano" di riordinare il prodotto...
Il caso più recente riguarda Barilla. Sono infatti già arrivate a Fantavending le voci di forte disappunto per la nuova strategia del noto brand che ha deciso di indire una gara unica per tutte le sue sedi. Il grande gruppo che ha vinto ha lasciato altri due grandi gruppi all'asciutto e i rumors di mercato già parlano di reazioni che non tarderanno ad arrivare. Staremo a vedere...

Starbucks> Stop ai contanti a Seattle. Si accettano solo pagamenti Mobile...

Eliminare i contanti è uno dei grandi sogni del vending. Diminuirebbe molto i costi di gestione della moneta e azzererebbe i furti, ma la strada è ancora lunga, visto il timore dei gestori di perdere fatturato in un momento non facile. Ma nel retail questo sogno si sta realizzando e il protagonista di questo passaggio epocale è nientemeno che Starbucks, il colosso delle caffetterie. A Seattle infatti è stato inaugurato uno store innovativo all'interno del quale si può pagare esclusivamente attraverso device mobili. il contante NON viene proprio accettato. Monitoreremo l'iniziativa...

Covim> Parte la campagna di comunicazione televisiva nazionale 2018 di Covim

Il 28 gennaio è andato in onda il primo dei 459 spot sulle reti RAI. Una programmazione di alto profilo che include il prime time e il Festival di Sanremo.

COMUNICATO STAMPA

Genova, 31 gennaio 2018 – Covim intensifica nel 2018 gli importanti investimenti in comunicazione televisiva e annuncia, a partire già da gennaio, la partenza di un’intensa campagna che farà il suo debutto sulle reti RAI. Sono infatti previsti ben 459 spot in onda in chiaro su RAI1, RAI2, RAI3, RaiNews e RaiPremium a partire da domenica 28 gennaio e fino al 31 marzo.
Per la prima volta gli spot di Covim saranno trasmessi anche durante tutte le cinque giornate del Festival di Sanremo, uno dei principali eventi mediatici italiani. Il resto della programmazione sarà di alto profilo e il messaggio di Covim potrà essere visto all’interno di trasmissioni televisive di successo (Don Matteo, Fazio, L’eredità, Un posto al sole e Montalbano) e nel prime time (i TG sera di tutte e tre le reti RAI).
Nel 2018 Covim sarà quindi uno dei marchi di caffè tra i più presenti nella comunicazione televisiva nazionale, anche perché è allo studio l’ampliamento della campagna ad altre reti televisive e sul web.

 





























 

VAI AI GOSSIP DI GENNAIO 2018


Art&Works S.r.l. Via Marcantonio Colonna 15 - 20149 Milano - Italia - tel +39 0248958566 P.I.04234310961